Liebster Award 2016, ovvero perché mi sto montando la testa 

Confesso di essere stata totalmente ignorante in materia prima della ricezione di un’email da Canti delle Balene, nella quale mi informavano di avermi nominata. Inutile dire di essse stata immensamente felice, cioè, vi rendete conto? Liebster Award, mica pizza e fichi! 😀 Ho iniziato a spaventarmi quando mi sono accorta di essere stata nominata anche da Milioni di Particelle (che tra l’altro mi ha nominata in due diverse versioni) e OMIODDIO MI HA NOMINATA ANCHE leggererecensire. Ecco, questa è in breve la spiegazione del mio attuale stato e della musichetta di 20th Century Fox che si sta dipanando sui vostri schermi.

EDIT: Ah, mi ha nominata pure erigibbi

Il mio stato attuale

Quindi, per chi come me in ‘ste cose non si raccapezza molto, il Liebster Award è un riconoscimento che viene assegnato ai blog con meno di 200 followers. Grazie mille a voi tre– a voi quattro-che mi avete pensata! 
Ecco le regole: 

  • Ringraziare per la nomination.
  • Rispondere alle 11 domande poste dal blogger che ti ha nominato.
  • Nominare a tua volta per il Liebster Award 11 bloggers con meno di 200 followers.
  • Scrivere 11 domande per i bloggers che hai nominato.
  • Inserire il banner del premio.
  • Avvisare ciascuno delle nominations ricevute.

Domande di Nessie, Giordka e Lilli-J (Il Canto delle Balene)

  1. Qual è il periodo storico in cui vorresti essere nato/a? Se c’è una cosa che proprio mi piacerebbe fare con una macchina del tempo, sarebbe poter anticipare un po’ la mia nascita. Non si tratta molto di un periodo storico, più che altro avrei volentieri vissuto negli anni  ’70/’80 del novecento, quando c’era la buona musica, i bei film, e via dicendo. Non che adesso faccia tutto schifo, ma in quegli anni c’è stata proprio “la storia” dell’Italia come piace a me.
  2. Come dovrebbe essere, secondo te, l’appuntamento ideale? Dovrebbe essere voluto da entrambe le parti, poi tutto il resto riguarda dettagli. Ci sono persone che renderebbero entusiasmante anche andare in una discarica e altre con cui non condivideresti nemmeno un viaggio gratuito alla Warner Bros, per dire. 
  3. Qual è il medico da cui non ti piace proprio andare? Mi schifano un po’ tutti i medici, sopratutto gli anestesisti. Però dall’anestesista non ci vai così per un controllo e quindi dico “dentista”, che fa ugualmente schifo.  
  4. Qual è il sogno più strano che tu abbia mai fatto? È una domanda troppo imbarazzante e mi avvalgo della facoltà di non rispondere.
  5. Di cosa hai davvero paura? Dei ragni, strozzerei quelle persone che me li fanno trovare nella homepage di Facebook. 
  6. In cosa, se fosse possibile, ti vorresti reincarnare? Mmm. Boh, ma una cosa la so: sicuramente non rifarei il liceo delle scienze umane.
  7. Se non ti chiamassi con il tuo vero nome, quale nome sceglieresti per te stessa? Il mio mi piace, ma se dovessi scegliere allora non disdegnerei “Alice”. Come la Basso, tanto per cambiare.
  8. Quali sono i vestiti più imbarazzanti che hai sfoggiato? Io mi vesto sempre bene, guarda, possono confermartelo in molti. Anche i miei pigiami sono fighi.
  9. Qual è un personaggio famoso di cui sei segretamente innamorato/a? L‘ innamoramento per i VIP è una fase che ho superato LOL. Però mi piacciono Alan Rickman e Paolo Conticini, che è oggettivamente bono.
  10. Qual è la canzone che ascolti per ritrovare l’allegria? Hay un cuento – Floricienta y su banda
  11. Come è stata la prima volta che ti hanno commentato un articolo? Sono un’ingrata, ma sinceramente non ricordo la prima volta che me ne hanno commentato uno. Sicuramente mi sarò sentita realizzata, come succede anche adesso dopo 6 mesi. 


Domande di Sara (Milioni di Particelle)

  1. Un libro che avete letto ed è stato “incompreso”/senza senso e perché  Un libro di molto successo ma che io non sono mai riuscita a comprendere è “Il sogno di Pandora“, di Sara Boero. Parla di una ragazza che dedica l’anima a scrivere una storia, solo che la protagonista del racconto è la ragazza stessa e alla fine le ldue realtà si  sovrappongono.. Boh, non ci ho capito molto e a rileggerlo provo solo una grande ansia.
  2. Un personaggio letterario che avete odiato e uno che avete amato? Parto subito dicendo che è cosa risaputa (oltre che buona e giusta) quanto io adori il personaggio potteriano del professor Severus Snape. Uno che invece ho odiato fino al collo è, cosa altrettanto risaputa, l’ Andrea Sperelli di D’Annunzio. Renditi conto che lo sa anche la mia prof di italiano e all’interrogazione mi ha fatto incepppare con una domanda sulla figura dell’esteta. Prof, se mi sta leggendo sappia che la prossima volta mi farò più furba! 😀
  3. Caffè o tè ad accompagnare un libro? Sono più per una tisana, ma anche un tè può starci. 
  4. In genere scoprite un libro tramite il film o preferite leggere il libro e poi vederne il film? Di solito scopro prima il libro piuttosto che il film (Colpa delle stelle, Io prima di te, La cena di Natale,..), ma talvolta capita l’incontrario 
  5. Un oggetto a cui tenete particolarmente? (Specifico: ovviamente so che preferite persone agli oggetti, ma ci sarà pure qualcosa di materiale a cui tenete davvero tanto, no? Un ricordo, un regalo, un qualcosa che vi ricorda qualcuno, non so.) Credo sia un pesce che canta e  balla, LOL.
  6. Il romanzo ideale, che personaggio principale dovrebbe avere secondo voi?Mmm… Deve essere un personaggio normale, imperfetto  e in cui si ci possa facilmente immedesimare.
  7. In genere ascoltate musica con un buon libro o deve esserci silenzio? Più ch la musica, a disturbami mentre leggo è la presenza fisica di persone.
  8. Mare o montagna? Aereo o Treno? Perchè? Tra mare e montagna non so scegliere: il mare è sicuramente più rilassante ma entrambi offrono bei paesaggi. Mi piace particolarmente prendere il treno perché lo trovo più comodo per eventuali attività, mi piace guardare fuori mentre tuto scorre ma anche le persone alla stazione prima di salire, e poi vuoi mettercene a stare con i piedi per terra? Ecco.
  9. Un libro che tutti dovrebbero leggere.Mah, chissà. Titolo a caso: Io prima di te.
  10. Un libro da cui non potreste mai separarvi Non me ne vengono in mente, sarà che quando mi piace particolarmente un libro lo presto a chiunque. 
  11. Un libro che tutti dovrebbero leggere Ops, ti sei ripetuta! Allora me ne approfitto e nomino anche “Melody“, di Sharon M. Drooprr.


Domande di erigibbi (erigibbi) e di Tanya (leggererecensire)

  1. Quale libro proprio non siete riusciti a finire? Il primo che mi viene in mente è “Le père Goriot“, di Balzac. Mi sa che io e i romanzi in francese non siamo fatti per stare insieme.
  2. Avete una specie di rituale prima di iniziare a leggere o mentre leggete? Un vero e proprio rituale mo, ma prima di leggere devo assolutamente aver fatto tutto quello che potrebbe interrompere successivamente la lettura. 
  3. Se doveste scegliere una meta in cui vi vedete leggere, quale sarebbe? (Sia come luogo in un posto preciso sia come zona geografica) Mah, non ne ho proprio idea, guarda. 
  4. Quando avete capito di amare la lettura? Probabilmente  quando mi hanno regalato “il misterioso manoscritto di Nostratopus“.
  5. Quando dovete far spazio in casa (per traslochi o semplicemente per mancanza di posto) dove mettete i libri che decidete di “non avere più”. O li metto nella libreria in sala, o in eventuali scatole o li porto nella casa in montagna.
  6. Sempre in caso di mancanza di spazio, come decidete quali sono i libri da tenere obbligatoriamente e quali no? Tengo con me i libri che rileggo spesso, i miei preferiti, le saghe e quelli che “prima o poi lo leggo”.
  7. Quale libro che avete letto ha la copertina più brutta per voi? Non l’ho ancora ma l’ho chiesto per Natale.
    Una copertina inguaribile altresì nota come “chi l’ha fatta non ha capito una mazza”
  8. Annusate mai le pagine dei libri? E come vi fanno sentire? Yes, mi piace. Mi fa sentire scema LOL.
  9. Se state leggendo un libro molto grande, diciamo sulle 1000 pagine o più, lo portate in borsa o lo lasciate a casa? A casa. 
  10. Vi capita mai durante la giornata, di “parlare” con i personaggi del libro che state leggendo in quel periodo, anche se in quel preciso momento non state leggendo? No, magari mi chiedo cosa penserebbero in una determinata situazione e come agirebbero, ma niente di più.
  11. Avete provato a leggere ogni genere di libro oppure quando avete iniziato a leggere vi siete fermati a quello che vi piaceva di più? (Io ci provo ma torno sempre sui fantasy) Ultimamente sto leggendo un sacco di generi diversi: gialli, classici, libri per ragazzi, … Un solo genere dopo un po’ mi stufa.



A mia volta nomino 

  1. La libreria dietro alla stazione
  2. La stanza di Puffa Calderone
  3. La lettura del distratto 
  4. Il Salotto Irriverente 
  5. Silenzio, sto leggendo 
  6. J’ suis Japi
  7. Leggendo a Bari
  8. Bookish girl Kingdom
  9. Books And Tea
  10. Tutta colpa dei libri
  11. erigibbi 

E vi chiedo

  1. Perché hai deciso di creare il tuo blog?
  2. Da cosa deriva il nome del tuo blog?
  3. Hai già deciso cosa farai a Capodanno?
  4. Cosa vorresti trovare “sotto l’albero di Natale?
  5. Quale libro è il tuo mantra?
  6. Di quale film sai tutte le battute a memoria? 
  7. La scelta più difficile che hai mai dovuto prendere?
  8. Cosa cambieresti di te?
  9. Quale celebrità/personaggio pubblico vorresti chiamare al telefono giorno e notte? 
  10. L’ultimo obbiettivo che hai conseguito?
  11. Un sogno da realizzare?

————–

     Grazie a Milioni di Particelle  per avermi nominata anche in questa versione. 

    Regole 

    • Ringrazia chi ti ha nominato.
    • Elenca 11 curiosità che ti riguardano.
    • Inserisci il banner.
    • Nomina altri 5 blog con meno di 200 followers e avvisali della nomina.

    Devo stare molto attenta a quello che dirò perché troppe persone di mia conoscenza seguono questo blog, dunque le 11 curiosità che seguono non saranno niente di tropo eclatante.

    1. Il mio colore preferito è l’azzurro 
    2. Ho un cane, un gatto e una tartaruga d’acqua (un topo no, e neanche un tipo)
      Spank prima di arruolarsi per la spedizione dei Mille
      Red mentre fa ginnastica artistica
      Tarta/Hermione/Dinosaura
    3. L’anno scorso sono andata alla Warner Bros’s Studios
    4. Ho incontrato Alan Rickman al Giffoni e ho pure il suo autografo 
    5. Sono così figa che ho incontrato anche il Papa e mi ha benedetta 
    6. E per non togliermi niente ho parlato anche con Florencia Bertotti
    7. Poi oh, lo sanno tutti che quando posso stalkero Alice Basso
    8. Il mio cibo preferito sono gli gnocchetti sardi ma ho anche una dipendenza dal formaggio, in particolare da quello a fette (se siete in albergo e vedete una ragazza bassa che carica il piatto di formaggio a fette, c’è il 99% di possibilità che mi stiate osservando)
    9. Colleziono cartoline, penne di un determinato tipo ed eventualmente anche pins 
      Le penne di un determinato tipo
    10. Guardo serie TV prevalentemente italiane
    11. Mi piace il pop latino 

    A mia volta nomino 

    1. La libreria dietro alla stazione 
    2. The True Reader
    3. La stanza di Puffa Calderone
    4. Il Salotto Irriverente
    5. Books And Tea
      Annunci

      6 thoughts on “Liebster Award 2016, ovvero perché mi sto montando la testa 

      Rispondi

      Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

      Logo WordPress.com

      Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

      Foto Twitter

      Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

      Foto di Facebook

      Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

      Google+ photo

      Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

      Connessione a %s...