Recensione – Notte prima degli esami 

  • Autori: Luca e Claudia 
  • Genere: sentimentale, comico
  • Prima pubblicazione: 2006
  • Prezzo di copertina 13€
  • Numero di pagine: 127
  • Casa editrice: Mondadori 

La trama 

“Notte prima degli esami” è la storia di un gruppo di ragazzi che, nell’estate del 1989, sta per affrontare il più pericoloso e temibile ostacolo che si frappone fra loro e il futuro: l’esame di maturità. È la storia di Luca, Claudia e molti altri, dentro e fuori da questo libro. Per tutti loro vale la massima di Luca: la vita è come il calcio. È come i due gol di Maradona all’Inghilterra ai Mondiali dell’86: puoi scegliere se segnare di mano oppure se prendere la palla a metà campo, dribblare tutta la difesa e segnare una rete da favola. Sullo sfondo, come poster attaccati in una cameretta, ci sono gli anni Ottanta. E chi li ha vissuti si aspetti frequente il solletico alla memoria. Dal libro è stato tratto l’omonimo film diretto Fausto Brizzi.

Un estratto 

Quando l’ultimo giorno di scuola, dell’ultimo anno di liceo, suona la campanella dell’ultima ora di lezione, sei sicuro che quello sia l’ultimo secondo della tua adolescenza.  Grandissima cazzata!

La recensione 

Ogni tanto una lettura leggera ci vuole, e questa mi è piaciuta davvero molto.
Innanzitutto, ci tengo a sottolineare che non è il romanzo a essere stato tratto dal film omonimo ma viceversa. La maggior parte della pellicola ricarica in maniera estremamente fedele ogni singolo dettaglio, tuttavia nel cartaceo scopriamo personaggi nuovi, nomi, dialoghi, luoghi,.. In caso contrario il libro sarebbe sicuramente parso pedante per i fans più accaniti del film.

Indubbiamente è una lettura senza pretese – anche se con la stessa forza di sentimenti e valori che emergono dallo schermo -, così toccanti lo stile giovanile, fresco, ironico e comico. Ci sono le pagine del diario di Claudia e i pensieri di Luca, le loro successioni di punti esclamativi che non mi sono piaciute ma vabbè, come già detto la semplicità regna sovrana. Forse per tale motivo non sempre mi sono emozionata quanto nel film, eppure non per questo il libro perde intensità, anzi. Frasi belle e riflessive se ne trovano, i personaggi sono ben modellati, realistici, niente appare eccessivamente forzato e alla fine un sorriso spunta irrimediabilmente.

“Notte prima degli esami” si muove un’altra volta sull’onda della canzone di Venditti, sulla consapevolezza che “se l’amore è amore”, trasuda della magia di quella notte, delle speranze, dei sogni, di musica, di anni ’80. Una macchina del tempo che non fallisce mai.

Annunci

3 thoughts on “Recensione – Notte prima degli esami 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...