Recensione – L’equazione di Cassandra

Oggi vi propongo la recensione di un libro gentilmente inviatomi dall'autore stesso, che colgo l'occasione per ringraziare nuovamente :) 

  • Autore: Lorenzo Quadraro
  • Genere: sentimentale, drammatico, introspettivo 
  • Prima pubblicazione 2016
  • Prezzo di copertina: 16€
  • Numero di pagine: 346
  • Casa editrice: Viola edizioni 
  • Acquistabile qui


Lorenzo Quadraro si occupa di consulenze legali e formazione aziendale. Collabora inoltre nella produzione di progetti artistici e cortometraggi.

Giulio Cervi ha 25 anni, è uno studente universitario alla facoltà di Fisica e sta per laurearsi con una tesi su uno degli argomenti più misteriosi dell'astrofisica: i buchi neri. Il suo obiettivo è vincere una borsa di studio per un dottorato di ricerca ed emigrare in California all'università di Berkeley.

Adele è una giovane italo-lituana, è bellissima e lavora come ballerina di lap dance all'interno di un locale notturno. Le sue giornate incominciano al tramonto e finiscono prima che si alzi il sole.

Ilaria De Nardo ha 32 anni, madre single, lavora come guardia giurata. Sua figlia Alice ha una rara forma di tumore al cervello. Salvare la sua bambina è la sua preoccupazione principale ed è disposta a tutto pur di salvarla, anche a uccidere.

E chi è Cassandra, una giovane ragazza venuta da lontano per fare luce su una vicenda accaduta nel passato?


https://www.youtube.com/watch?v=aqgxpiodU40

La guardava sorridere e sembrava davvero contento o quantomeno serena, come una normale studentessa della sua età che prepara una tisana prima di mettersi a studiare per un esame e ripetere a voce alta con un’amica. Invece era una spogliarellista e ancora non riusciva a capire per quale motivo avesse deciso di frequentarlo al di fuori di quel locale, dove solitamente le ragazze vedono gli uomini solo come sorgenti di denaro, da buttare via una volta che hanno terminato le loro risorse. C’era qualcosa di particolare in lei, anche quel bacio che si erano dati, aveva un significato e ancora non ne avevano parlato. Forse non c’era niente da dire, ma lui continuava a pensarci e in quel momento non sapeva bene cosa fare. Quella ragazza era come un piacevole mistero, al quale desiderava ardentemente avere accesso.

C'è una frase di Raymond Queneau che a mio parere si adatta bene a "L'equazione di Cassandra": C'est en écrivant qu'on devient écriveron. "Ecriveron" non significa nulla, ma il senso della frase è che solo scrivendo si può diventare scrittori. Azzarderei infatti affermare che nel corso della storia l'autore abbia maturato il proprio stile. Tanto per cominciare, all'inizio troviamo numerose ripetizioni. Per esempio 

  • "Faceva caldo, molto caldo, tuttavia il giardino di quella casa comunicava una sensazione fresca e rassicurante al tempo stesso. Era tenuto molto bene ed era chiaro che la persona che se ne prendeva cura ci sapeva fare con le piante. Ma non si trattava solamente di esperienza, Cassandra aveva l’impressione che l’uomo che abitava in quella casa amasse gli alberi e la natura in generale. In quel momento si trovava a molti chilometri di distanza da casa[…]"

Similmente, un altro dettaglio ripetuto, ma più futile, è la presenza di numerosi personaggi biondi. Ovviamente si tratta di una piccolezza, tuttavia ha rafforzato la prima impressione che la storia pensasse in originalità. 

Col procedere della lettura lo stile perde però artificiosità e in particolare trovo sia stato fatto un ottimo lavoro con i dialoghi, quasi sempre verosimili e non forzati. Occasionalmente i personaggi, Giulio in particolare, si lanciano in digressioni e nozionismi fini a se stessi che possono certamente risultare interessanti una volta che la trama ha preso il volo, ma in caso contrario si corre il rischio di appesantire eccessivamente la lettura. Proprio Giulio mi ha ispirato poca empatia: bello, intelligente, educato, responsabile, perfetto, se non consideriamo il vizio di fumare marijuana. Adele appare inoltre una sua versione al femminile, anche se personalmente trovo abbia avuto una marcia in più grazie al segreto accennato già dalla sinossi. Nemmeno Elisa mi ha convinta del tutto in quanto la sua caratterizzazione la vedrei più appropriata a una bambina di sette/otto anni piuttosto che di dieci. Ad alleggerire la narrazione ci hanno comunque pensato Tommaso (là cui scomparsa nell'ultima parte mi è dispiaciuta, dato che avrei volentieri letto della sua reazione alla serie di eventi finali) e il professor Tancredi.

La prima parte è quindi scivolata via a fatica, al contrario delle ultime due. Dall'entrata in scena di Ilaria si respira un cambiamento talmente tanto radicale da suscitare seriamente l'impressione di star leggendo un altro libro. Lo stile diventa improvvisamente avvincente, il lessico più schietto, il ritmo incalzante, appare insomma un taglio completamente diverso e non si può non venirne risucchiati e amare Ilaria sin dalla sua comparsa. Si tratta del mio personaggio preferito e mi piace inquadrarlo come un omaggio alla forza delle donne. Spettacolare infatti il modo in cui riesce a prendere in mano la propria vita pur di salvare quella della figlia e ho riscontrato in lei una vera e propria evoluzione sia fisica che caratteriale.

Il finale si è rivelato spiazzante e in alcune parti ho sentito la necessità di staccare per evitare un eccessivo coinvolgimento emotivo. Davvero molto bello e toccante.

In conclusione, "L'equazione di Cassandra" è un esordio più che buono e si nota chiaramente l'impegno dell'autore dietro ogni singola dettaglio. Peccato solo per l'inizio faticoso,. 

Annunci

One thought on “Recensione – L’equazione di Cassandra

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...