5 cose che – 5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover

Ok, datemi dell'incoerente, me lo merito: quando è uscito questo argomento l'ho snobbato in favore di un altro dicendovi che non avevo idee. Ed era così, giuro, poi però sono andata in una libreria e ho avuto modo di rifarmi gli occhi. Quindi eccovi cinque libri dalla cover ammiccante ūüėÄ .
P. S. Stavo pensando di inaugurare una nuova rubrica dedicata proprio alle covet, ma non so scegliere se incentrarla sulle cover che mi piacciono di più o sulle diverse copertine che ha nel mondo uno stesso libro. Pareri?

P. P. S. Spero che le ragazze di Twins Books Lovers non mi bannino, visto che non rispetto mai la consegna 😂 .

5 cose che – 5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover

Solo un piccolo appunto prima di iniziare: ripensando all'ultimo articolo da me pubblicato per questa rubrica, mi sono detta che sarebbe stata una buona idea se avessi allegato ai titoli anche le trame. Perché, in fondo, l'obbiettivo di liste come questo è anche scoprire nuovi libri. Quindi, sebbene la puntata di oggi si basi solo ed esclusivamente sulle copertine, ho preferito aggiungervi pure la sinossi.

1. Illuminae

A colpire fin da subito è l'utilizzo di colori prevalentemente caldi, come il rosso e l'arancione, formanti chiazze che vanno a occupare tutta la copertina e contrastanti con gli spruzzi di bianco. Il design gioca anche sull'effetto vedo-non vedo, in quanto è possibile scorgere piccoli frammenti di testo ma non decifrarli. Similmente, titolo e tag-line vengono contornati da figure squadrate apparentemente in rilievo, stimolando così, oltre alla vista, anche il senso del tatto.
Trama: Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello disabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo, si oscura all'improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d'assalto della… una potente corporation interstellare, dà inizio all'invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, unmortale… mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l'intelligenza artificiale che dovrebbe… pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a… strettamente riservate, le è subito chiaro che l'unica personache può aiutarla è anche l'unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

2. Paper princess

Contrariamente a quella di "Illuminae", la copertina di "Paper princess" presenta essenzialmente l'uso di un'immagine e del titolo scritto a grandi caratteri. Spicca infatti subito una corona richiamante il sostantivo "princess/princesse", dentro là quale troviamo i volti dei protagonisti. Alletta la scelta di colorarli con una tinta rosso/viola, ben abbinata al "paper" in porpora. Infine, il font di "princess" contrasta con quello di "paper" creando un equilibrio che contribuisce comunque a far spiccare entrambi i termini, senza trascurare che il font d "princess" è oro ed elegante, quasi volesse stabilire una metonimia.
Trama: Un patto che nasconde più di un segreto. Un sogno fragile come carta. Una passione che non darà tregua. A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle èsottile come carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e… Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco…

3. Prima che sia domani

Anche qui si gioca principalmente sull'alternanza dei colori e sul titolo, otre che sulla forma delle figure. Innanzitutto si contrappongono il blu scuro dello sfondo e dei disegni con il bianco panna delle nuvole e l' azzurro del titolo. Il complemento "domani" si trova al centro, grosso, per sottolinearne l'importanza. Davanti e dietro si collocano dur illustrazioni a specchio. È interessante notare che se nella parte superiore la nuvoletta è essenzialmente tale, complice anche il ribaltamento degli interni, nella parte inferiore della copertina la nuvola contorna il paesaggio trasmettendo l'idea di luce, quasi fosse un'alba o un tramonto. Fanno da contorno delle piccole stelle poste in concomitanza del "domani".
Trama: Trovi la tua anima gemella… Alcune persone non si accorgono di essere in presenza dell'amore della loro vita neanche quando se lo ritrovano proprio davanti agli occhi. Per Ed e Zoe è stato così: si sono incontrati il primo giorno di università, hanno condiviso anni bellissimi come coinquilini nello stesso appartamento, si sono innamorati… Si sono persi di vista… Poi le loro strade si sono incrociate più volte ma, per motivi sempre diversi, sembrava che non fosse mai il momento giusto. Solo anni più tardi, dopo che entrambi si sono lasciati alle spalle varie esperienze, il loro amore è finalmente sbocciato… … e poi succede qualcosa di inimmaginabile. Un giorno, mentre stava andando al lavoro in bicicletta, Ed viene coinvolto in un incidente. Zoe è letteralmente incapace di reagire a un evento così tragico, non riesce a trovare una maniera per sopravvivere. Non è pronta a lasciare andare i ricordi. Come può dimenticare tutti i momenti felici, dal loro primo bacio a tutta una vita costruita insieme? Ma, soprattutto, Zoe è tormentata dalla consapevolezza che ci sono delle cose che avrebbe assolutamente dovuto dire a Ed… Ma forse non è troppo tardi…

4. Destiny – Un amore in gioco

Qui abbiamo arancione e porpora sparsi tra lo sfondo e il primo piano di una ragazza, della quale non vediamo il volto poiché coperto da un baloom. Il baloom allude infatti al perno centrale della trama (le chat) e il fatto che funga da copertura richiama un altro elemento della storia, ovvero la doppia identità. Anche il font del titolo si adatta bene al resto del design e la sua fisionomia molle fa presagire una lettura non troppo complessa.
Trama: Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?

5. Là piccola libreria dei cuori solitari

Già dalla copertina si preannunciano quali saranno i due temi base: i libri e l'amore. Una pila di romanzi con copertine intonate occupa infatti metà della cover, e sull'ultimo volume poggia una tazzina. Da questa sbuca un piccolo cuoricino che guarda caso possiede lo stesso colore della dicitura "libreria dei cuori solitari". Tutto il titolo è bordato da un rettangolo minimalista, mentre l'aggettivo "solitari" viene esaltato da due eleganti simboli. Imfine, la scelta di utilizzare tinte pastello con accostamenti simil conferisce alla copertina un generale senso di ordine e calma.
Trama: Nel cuore di Londra c'è una piccola libreria chiamata Bookends. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l'anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d'amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti – identici, guarda caso, a lei e Sebastian – scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.

Voilà! Nonostante le belle copertine, se dovessi basarmi sulla trama leggerei solo "Prima che sia domani" e "La piccola libreria dei cuori solitari". Voi invece? Cosa ne pensate?

5 cose che – 5 libri che vorrei leggere quest’estate¬†

Nuova puntata della rubrica ideata da Twins Book Lovers. L’argomento di oggi prevedeva di elencare 5 libri che ho scelto per la copertina, ma in mancanza di idee ho optato per una consegna pi√Ļ vecchia e che  ben si addice a questo periodo.


5 libri che vorrei leggere quest’estate 

1. Sette minuti dopo la mezzanotte 

Fa parte dei libri che mi hanno regaler√≤ a Natale, quindi si trova in attesa da un bel po’. Mi √® venuta voglia di leggerlo perch√© ne sento sempre parlare benissimo, ho un’edizione con delle bellissime illustrazioni e inoltre vorrei cimentarmi di nuovo con un classico.

2. L’arte di essere fragili

Questo ce l’ho dal mio compleanno e sono  curiosa di leggerlo perch√© mi piace particolarmente la forma epistolare. Inoltre mi intriga che il destinatario delle lettere sia Leopardi e pure il tema base della fragilit√†.

3. La fattoria degli animali 

Altro libro regalatomi a Natale, vorrei leggerlo perch√© sono curiosa di conoscere questa fantomatica societ√† gestita dagli animali. Spero solo sia pi√Ļ scorrevole di 1984.

4,  Sulle sponde del Silver Lake

Natale, s√¨. Come ho pi√Ļ volte detto mi piace un sacco la serie TV de La casa nella prateria , e ultimamente ne sento la mancanza. Inoltre i libri di Laura Ingalls danno sempre una ventata di aria fresca, che ora come ora non mi dispiacerebbe affatto.

5. Noi siamo tutto 

Ve ne ho già parlato qui. Attualmente non ho chissà quanta voglio di leggerlo, ma prima o poi mi verrà sicuramente.

 

E voi? Cosa pensate di mettere in valigia?

5 cose che Р5 titoli di libri che cambierei 

Finito “Orgoglio e pregiudizio” ma causa studio non ho proprio  trovato il tempo di recensirlo, n√® tantomeno di prepara prima di adesso un qualsiasi tipo di articolo. Ecco perch√© arrivo solo ora, in siupe-mega ritardo. Prometto di pubblicare  presto una recensione.


5 titoli di libri che cambierei 

1. Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo 

Ok che il titolo richiama metaforicamente i contenuti del libro, ma quando lo consiglio in giro sbarrano gli occhi, perch√© pensano sia roba d’astrofisica, letteratura o che so io. E la copertina altrettanto cagosa non aiuta.

2. Il Signore delle Mosche 

Via di metafore anche qui. Titolo molto figo, sopratutto se dici “Sto leggendo il Signore delle Mosche” e ci fai quindi la figura dell’intelletuale, anche perch√© sembra peesagire una difficolt√† lessicale in realt√† totalmente assente. Peccato che prima di leggerlo pensassi davvero che le mosche avessero un ruolo quantomeno importante. Non √® cos√¨, sappiatelo.

3. Uno splendido disastro 

Sto roteando gli occhi.  Splendido disastr√≤… In effetti questo libro √® un disastro da tutte le parti, oltre che il riproponimento del maschio padre padrone che sottomette la donna sebbene dovremmo compatirlo per i suoi tormenti. Non √® uno splendido disastro, √® semplicemente qualcosa di orribile.

4. L’alchimista

Ho passato met√† del tempo impiegato a leggere questo libro chiedendomi chi diamine fosse l’alchimista. Poi l’ho scoperto: un personaggio che compare verso la fine e di cui non me n’√® potuto fregar di meno.

5. Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto


Devo davvero giustificare? Ma per favore… Sembra un porno e non vogliamo mica insegnare ai giovani ragazzi che appostarsi alle finestre ed entrare nei letti altrui √® cosa buona e giusta.

5 cose che… – 5 cose che amo dei libri¬†

Parte oggi la mia adesione alla rubrica creata da Twins Books Lovers, con un quesito tutt’altro che semplice!


5 cose che amo dei libri 

1. La fisicit√†: Come ho recentemente scritto in un tema di francese, tenere un libro in mano equivale per me a tenere in mano un mondo. I libri fisici permettono inoltre di ersero prestati e io amo farlo, perch√© √® come se stessi dicendo “Ecco, tieni, questa √® una parte di me. Abbine cura”. Non ultimo, possono essere anche autografati ūüôā

2. L’odore  √ą difficile spiegare perch√©, ma un libro privo di odore mi appare decisamente pi√Ļ freddo e carente di attrattiva rispetto a uno odorante.

3. Il fatto che annullano le distanze tra le persone: Questo vale per ogni interesse, dalle serie TV allo sport. Un libro annulla la distanza emotiva tra due persone perché entrambe hanno vissuto la stessa esperienza, conosciuto gli stessi personaggi e vissuto, insomma, sulle stesse pagine. Bellissimo.

4. L’essere stati scritti in un’epoca precisa: Quando leggo un libro, sopratutto i classici, mi piace pensare “Cavolo, questa roba √® stata scritta TOT anni fa, che figo!” Al di l√† dell’eventuale o meno attualit√† delle tematiche trovo infatti molto affascinante l’idea di star leggendo l’opera di persone che hanno fatto la storia, un po’ come se li avessi resuscitati. Adesso sto leggendo Orgoglio e pregiudizio, scritto ben 204 anni fa! ūüėÄ

5. Le illustrazioni

Ok ok, ho smesso di leggere solo libri illustrati da una vita, ma non si può negare che abbiano fascino. In particolare adoro i disegni di Quentin Blake e le illustrazioni degli Oscar Junior Mondadori!

Matilde Dalverme illustrata da Quentin Blake
Illustrazioni di “Jane Eyre”, edizione Oscar Junior Mondadori