Must read – Book Tag

Buon martedì a tutti, con che libro state iniziando la vostra settimana? Io ho terminato ieri sera Zia Mame, di cui vi ho parlato la settimana scorsa. Nonostante la gradevolezza ci ho messo un po’ a finirlo perché, ammettiamolo, è oggettivamente un mattone 😂. Data l’ora tarda mi è mancato il tempo di stilarne una recensione, dunque per oggi vi propongo un Book Tag, dopo qualche mese di astinenza.

Must read – Book Tag 

1. In che modo, solitamente, scopri nuovi libri da leggere?

La mia  Wish-List è frutto principalmente del passaparola. Capita che decida di iniziare un libro dopo averne letto recensioni positive o segnalazioni, così come possono influenzarmi anche i consigli di persone fidate. Confesso inoltre che occasionalmente mi baso sulle copertine, ma generalmente do più peso alla trama.

2. I premi letterari influenzano la tua wishlist?

Per niente, anzi, spesso non so nemmeno se ciò che sto leggendo abbia o meno vinto qualche premio.


3. Ti senti in dovere di leggere libri considerati opere fondamentali della letteratura
?

Domanda spinosa: ni. Penso dipenda un po’ dal tipo di lettori che vogliamo essere: qualcuno preferirà considerarsi un esperto di fantasy, altri di young adult, o di gialli, romance, e via dicendo,  c’è chi deciderà dì puntare solo su quello e chi invece mischierà generi diversi. Personalmente vorrei essere una lettrice a tutto tondo, che legge la Kinsella ma anche Calvino, Orwell, Brontë, Pirandello e Doyle. Se poi i loro libri mi piacciano o meno, spetta a me deciderlo.

4. I libri che desideri leggere sono influenza dal punteggio che hanno su Goodreads?

Prima di iniziare un libro controllo sempre il punteggio, tuttavia nel momento in cui lo faccio ho già deciso di leggerlo. Quindi non lo influenza più di fatto, al massimo mi fa desistere dall’intraprendere altre letture.


5. Quali sono, secondo te, alcuni dei libri più sottovalutati?

Mi vengono in mente più libri sopravvalutati che sottovalutati, tuttavia vale la pena citare
Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo. Merita tantissimo e chi l’ha letto lo sa, tuttavia titolo e copertina non lo rendono appetibiles ai più e sono al contrario fonte di malintesi.


6. Quali libri hai comprato perché tutti ne parlano positivamente?

L’ho raccontato proprio venerdì in questo articolo: Noi siamo tutto e Prima di domani. Devo però ancore iniziare a leggerli.

Informazioni di servizio e Netflix Book Tag 

Cari lettori, prima di rispondere al Book Tag per cui sono gentilmente stata nominata da Mimi, ci tenevo a darvi alcune informazioni riguardo l’aggiornamento del blog. Generalmente ho sempre preparato gli articoli con varie giornate d’anticipo, tuttavia in questo periodo il tempo per elaborarne di nuovi si sta restringendo molto. Come infatti alcuni di voi sapranno, attualmente posso dichiararmi una maturanda e ho scoperto che non è figo come sembra, sopratutto se oltre allo studio devi gestire un blog per cui ti sei imposta di pubblicare due articoli alla settimana. In questo momento dovrei per esempio studiare latino… Quindi, anche per evitare di iniziare a considerare il  blog come un obbligo, ho deciso che a partire da oggi pubblicherò solo un articolo a settimana, di martedì.

Dopo la maturità, quest’estate, andrò invece in vacanza e quindi mi mancherà anche lì il tempo per stilare articoli approfonditi. Molto probabilmente pubblicherò quindi solo recensioni e non in giorn prestabiliti.

Fa un po’ schifo come cosa perché l’ultima delle miei intenzioni è abbandonare il blog, però farebbe schifo anche uscire con un voto basso all’esame perché non ho studiato 😂.

A proposito di basso: ci si legge sicuramente giovedì 18 maggio quando pubblicherò l’intervista concessami da Alice Basso in occasione dell’uscita di “Non ditelo allo scrittore”! 🙂

Bando alle ciance.

Netflix — Book Tag 

Visto di recente: L’ultimo libro che hai finito di leggere

 Qui la mia recensione

Scelte top: Libro\Libri che ti sono stati raccomandati basandoti su tue letture precedenti.

Nessuno mi raccomando libri, di solito, quindi per rispondere mi sono basata sui suggerimenti da Goodreads.

Aggiunto di recente: L’ultimo libro che hai comprato.

Avevo un buono da spendere e quindi ne ho comprati tre in una volta sola 😂. Pareri?

Popolare su Netflix: Libri che conoscono tutti -uno che hai letto e uno che non hai interesse a leggere.

Da me letto:


Da me non letto (né ora né mai)


Commedie: Un libro divertente.

Drammi: Un personaggio che è re\regina del dramma. 
Così su due piedi direi Viktoria Jones.

Animazione: Un libro con dei cartoni sulla copertina.

Zero idee, ripiego su questo.

Guardarlo di nuovo: Un libro o una serie di libri che vuoi rileggere.

Mmm… Per ora niente, in futuro magari questo. Ansia solo dalla copertina, proprio perché sono masochista.

Documentari: Un saggio che raccomanderesti a chiunque 

V

Azione e avventura: Un libro pieno d’azione.

Nuove uscite: Un libro uscito da poco o che sta per uscire e che tu non vedi l’ora di leggere.

Avevate dubbi????? 😂

Book Buying – Book Tag

Mumble mumble… Non ho ancora finito di leggere “Il nome della rosa“, quiindi che articolo del venerdì potrei preparare? Magari un Sottopagina, sì… Ma su che cosa? Sui monaci? Sulle abbazie del 1300? ‘nsomma… Mi sa che ripiegherò su un pratico e veloce book tag, tra l’altro ho una nomina arretrata da Milioni di Particelle. Vada per il book tag, dunque! 😀

Book Buying

Book Tag 

1 Dove compri i tuoi libri?

Generalmente in libreria. Come ho già detto spesso, infatti, di solito uso internet solo per acquistare libri non facilmente reperibili. Le librerie sono più immediate!

2 Preordini i libri e se sì lo fai online o in negozio?

Dipende da quale libreria li preordino. Con una li preordino  su Facebook, con un’altra dal vivo.

3 In media quanti libri acquisti al mese?

Di solito non compro libri ogni mese, ma il massimo di libri “in pacco” che abbia mai preso ammonta a circa… tre 😀

4 Usi la biblioteca locale?

Sì, principalmente per le letture scolastiche. Quest’estate mi è però capitato di prendervi in prestito Il grande Gatsby, che certo, era nelle letture consigliate dalla prof, ma figurava comunque come facoltativo e l’ho letto con più piacere di quelli che generalmente prendo in biblioteca. Un’altra cosa, che non c’entra niente ma su cui vorrei sfogarmi: sarebbe così figo se la biblioteca fornisse una tessera fedeltà agli iscritti, invece di adoperare quella sanitaria! Cioè, sarebbe figo, no? Una tessera della biblioteca nel portafoglio. WOW.

5 Come ti senti rispetto ai negozi di beneficenza e libri di seconda mano?

Una volta ho comprato una vecchia edizione di Harry Potter e la Camera dei segreti da una libreria dell’usato. Era tutta scassata ma c’erano i disegni, e poi costava solo 5€! Inoltre partecipo spesso a scambi di libri online, aste, quindi beh, se trovo qualcosa di interessante  bein venga. Non mi dispiacerebbe neanche trovare qualche classico in una particolare edizione rilegata 🙂

6 Tieni i libri che leggi nello stesso scaffale dei libri ancora da leggere?

Partendo dal presupposto che fingo di non sapere di avere libri ancora da leggere e tantomeno dispongo di abbastanza spazio per consentirmi una divisione simile, no, non lo faccio. Ho una libreria per i classici e una per i non classici. Fine.

7 Pianifichi di leggere tutti i libri che possiedi?

Mmm. Se un giorno sentiirò bisogno di aprire un libro che non ho mai letto, sì.

8 Cosa fai con i tuoi libri che pensi non leggerai mai o che non ti piacciono?

Se proprio capisco che non c’è speranza, lì vendo o li scambio con altri.

9 Hai mai donato dei libri?

Sì, mi è capitato di donare Il dio delle piccole cose e un libro per bambini a una raccolta desttinata ai terremotati di Amatrice.

10 Ti sembra di acquistare troppi libri?

È cibo per la mente, quindi chissenefrega! 😀

Tsundoku Book Tag

Salve a tutti! Ieri sera ho finito un libro spettacolare: “Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo” ❤ È davvero bellissimo, quindi la recensione che ne scaturirà farà relativamente ed estremamente schifo. Per ritardare quell’imbarazzante momento in cui dovrò pubblicarla (martedì prossimo)- e anche perché non ho avuto il tempo materiale di stilare un articolo dettagliato –  vi propongo un breve Book Tag per cui sono stata nominata tempo addietro da

    Grazie a tutti e scusate per il ritardo!


    Innanzitutto, “Tsundoku” è un termine giapponese usato per designare coloro che acquistano libri pur avendone altri in lettura o ancora da leggere. Il Book Tag sarà quindi incentrato su questo. 

    Regole 

    • Usare l’immagine del tag
    • Citare il creatore e chi ti ha nominato
    • Rispondere alle domande
    • Taggare qualche blog

    Domande

    • Un libro che hai comprato ma che devi ancora iniziare a leggere 

    È da un bel po’ che non compro libri senza prima averli letti, tuttavia ne ho ricevuti una trentina per Natale di cui attualmente  ne ho finito 3. 

    • Un libro che stai rileggendo perché ti è particolarmente piaciuto 

    Non sto rileggendo niente, anche perché dalla risposta precedente potete evincere che per un po’ non sarò di certo a corto di letture! Se volessi però rileggere qualcosa, sicuramente opterei per Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo o io prima di te 

    Lo so, la copertina è inguardabile

    • Un libro che leggi per studio o per approfondire un argomento che ti intresss 

    Devo iniziare questi due.

    A mia volta nomino 

      Il Book Tag è finito, andate in pace! 😀

      Book Tag, Book Tag e Book Tag

      Purtroppo in questo periodo sto leggendo poco, saranno le numerose verifiche, interrogazioni e simulazioni, sarà che forse non ho trovato una il libro giusto,.. Spero di potermi rifare durante le vacanza o dopo. Nel frattempo vi propongo tre Book Tag in cui sono stata nominata. 

      Il primo è Autunno Book Tag e ringrazio per la nomina leggererecensire e La stanza di Pluffa Calderone (mi scuso se qualcun altro mi ha nominata, non mi ci raccapezzo più). 


      Regolamento 

      • Usare l’immagine del tag
      • Nominare l’ideatore del tag
      • Raccontare quali sono le 3 cose che ti fanno esclamare: “È arrivato l’Autunno!”
      • Nominare 15 blogger

      1. Le foglie 

      Sarò scontata, ma le foglie con i colori caldi sono per me un inequivocabile segno che é arrivato l’autunno. Mi piacciono particolarmente quando poggiano sulle strade 🙂 


      2. Eeeh… Spesso l’autunno combacia con l’inizio della scuola.


      3. Passo

      Il secondo è il Christmas Tag, per cui ringrazio erigibbi.

      Regolamento 

      • Rispondere alla domanda ‘quali sono le 3 cose che non possono mancare nel tuo Natale?’
      • Citare il blog che ha ideato il TAG
      • Ringraziare il blog che ci ha taggato
      • Invitare a partecipare altri 15 blogger

      1. L’albero di Natale

      Da fare solo ed esclusivamente l’8 dicembre, cascasse il mondo guai a farlo un giorno prima o un giorno dopo! Di solito, qui da me, lo mettiamo in sala e i colori sono sul rosso e sull’arancione, ma quest’anno si è aggiunto o anche l’argento.  

      Il mio albero di Natale

      2. La neve

      Difficilmente qui ad Aosta si rimane senza neve,  eppure l’anno scorso è successo 😦 Una tristezza assurda! Temevo che quest’anno non arrivasse di nuovo, infatti fino a domenica si gelava e basta,  neanche un misero sputo di neve. Poi, per fortuna, lunedì ha nevicato ❤

      Ciò che si vede dalle mia finestra

      3.  Ok, mi faccio schifo ad ammetterlo, ma..  non sarebbe Natale senza regali (l’ha detto Jo March, eh!)


      L’ultimo è il Descriviti con i libri, per cui ringrazio Milioni di Particelle

      1. Sei maschio o femmina?

      2. Descriviti

      3. Cosa provano le persone quando stanno con te?

      4. Descrivi la tua relazione precedente 

      5. Descrivi la tua relazione corrente 

      6. Dove vorresti trovarti?

      7. Come ti senti nei riguardi dell’amore? 

      8. Come descrivesti la tua vita?

      9. Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio? 

      10. Dí qualcosa di saggio 

      11. Una musica 

      12. Chi o cosa temi?

      13. Un rimpianto? 

      14. Un consiglio per chi è più giovane? 

      15. Da evitare accuratamente? (Non il libro, ma il significato simbolico) 


      Per quanto riguarda le nomine, ho deciso di non nominare nessuno. Chi vuole proporre uno di questi Book Tag si senta libero di farlo 🙂

      Winter Book Tag –  a cura de Il Salotto Irriverente e L’ultima pagina del libro 

      Il Salotto Irriverente in collaborazione con L’ultima pagina del libro vi propongono il Winter Book Tag!

      Regolamento:

      • Citare le ideatrici del tag (Il Salotto irriverente e L’ultima pagina del libro)
      • Citare chi vi ha nominato

      Domande

       Un libro che contiene una nevicata

      Il primo titolo che mi salta in mente è “Rsgazxo da parete“, di Stephen Chbosky. Proprio la nevicata costituisce la risoluzione del mistero su che cosa sia successo e sulla personalità di Charlie.


       Un libro che useresti per accendere il fuoco nel camino

      Per tale nobile scopo propongo quella roba lì con quel “nobile” di Andrea Sperelli. Non riesco a farmelo piacere neanche adesso che sto studiando il Decadentismo, ma ripeto: se soffrite di insonnia va benissimo.


      Siete fieri estimatori di D’Annunzio e state preparando i forconi da portare sotto casa mia? Allora per voi segnalo “Qualcosa da tenere per sè“: bello bello, tranne l’ultima pagina che deve A S S O L U T A M E N T E finire al rogo.


      Un libro da leggere sotto le coperte mentre bevi cioccolata calda

      Lui, l’imprescindibile! 😀

      Un libro da leggere sotto le coperte mentre fuori piove

      Decisamente “Cime Tempestose“, ambientato sull’ omonima collina sperduta tra la brughiera.


       Un libro che regaleresti a Babbo Natale

      Come comunicare efficacemente con la tua renna“. Ah, non l’hanno ancora scritto? Mannaggia. Facciamo questo, va’.


       Un libro con una copertina invernale

      Mai letto, ma la copertina la conoscono anche i sassi, e che cos’è quella cosa che dona una sfaccettatura scura? Nebbia o pioggia? Dilemma, però mi ricorda l’inverno.

       Un libro che non possiedi e che vorresti trovare sotto l’albero di Natale

      Solo uno? Ho un’intera lista da fornire ad amici e parenti, per fare un esempio:

      Si sì, lo so che da fan sfegatata di Alice Basso dovrei averlo già letto da una vita, ok? Dispiace anche a me, però se me lo regalate non sussisterà più il problema e saremo tutti felici.

      Un classico da leggere il giorno di Natale


      Una frase che ti scalda il cuore: una citazione dal tuo libro preferito

      «So che la maggior parte della gente pensa che vivere nelle mie condizioni sia praticamente la cosa più terribile che possa capitare, ma potrebbe anche andare peggio. Potrei finire per non essere più in grado di respirare da solo o di parlare, oppure avere dei problemi circolatori che potrebbero implicare l’amputazione degli arti. Potrei essere ricoverato per un tempo indefinito. La mia non è una gran vita, Clark, ma quando penso a quanto potrebbe peggiorare certe notti resto disteso sul letto e mi manca il respiro.» Deglutì. «E sai una cosa? Nessuno vuole sentir parlare di tutto questo. Nessuno vuole sentirti dire che sei spaventato, o che soffri, o che hai paura di morire per colpa di qualche stupida infezione presa per caso. Nessuno vuole sapere come ci si sente a essere consapevoli che non farai più sesso, non mangerai mai più il cibo che hai cucinato con le tue stesse mani o non potrai più tenere tuo figlio tra le braccia. Nessuno vuole sapere che qualche volta mi sento così intrappolato su questa sedia che ho soltanto voglia di gridare come un pazzo al pensiero di trascorrere un altro giorno inchiodato qui. […] Tutti vogliono vedere il lato positivo. Hanno bisogno che io veda il lato positivo. Hanno bisogno di credere che esista un lato positivo.»

      Io prima di te – Jojo Moyes

      Un libro con la copertina rossa e uno con la copertina biancane 

       
      Qui le risposte della mia collega!
      A mia volta nomino il blog Bookish girl Kingdom 🙂

      I 7 peccati capitali – Book Tag

      Ogni tanto è cosa buona e giusta mettere da parte le recensioni, quindi diamo inizio a

      I 7 peccati capitali- Book Tag

      1. Avarizia

      Qual è il libro più costoso che possiedi? Quale il meno costoso?

      Con la bellezza di 80€, il ilbto più costoso che possiedo è indubbiamente “Harry Potter – Dalla pagina allo schermo”. Ricco di meraviglios immagini, illustra come la saga sia stata trasportata dalla versione letteraria a quella cinematografica con particolare attenzione per ogni film: costumi, oggetti, luoghi, creature magiche,… E pesa anche 4kg, l’ho messo su una bilancia!


      Il meno costoso non saprei dirlo, probabilmente i classici della collana Mondadori “Oscar Junior”.

      2. Ira

      Con quale autore hai una relazione di amore/odio?

       
      Jojo Moyes assomiglia in modo inquietante a J. K. Rowling: entrambe hanno la tendenza a spingere i  poveri personaggi verso la disperazione  a inventare per loro ogni possibile pena dell’inferno  e, quando finalmente ti ci affezioni, a farli fuori.

      3. Gola

      Quale libro hai deliziosamente divorato più volte senza alcuna vergogna?

      Basta girare un po’ qui sopra, per scoprire la risposta ovvia e scontata ❤

      4. Accidia

      Quale libro hai evitato di leggere per via della tua pigrizia?

      Giuro che ci ho provato, l’ho iniziato, stava andando tutto bene. Poi non so com’è successo… mi sono addormentata. Non ho ancora finito di leggerlo e forse non succederà mai.

      5. Superbia

      Di quale libro parli di più per sembrare un lettorf fte intellettuale?

      Ma io sono una lettrice intellettuale! Negli ultimi cinque mesi ho letto un sacco di classici! Quale lettura mi rende più figa? Mm. Forse “Jane Eyre”, di Charlotte Brontë, e “Cime Tempestose” , attualmente in lettura e scritto dfalla sorella Emily. Ma anche “I Malavoglia” e “Il piacere” mi conferiscono un bel materiale per vantarmi! LOL




      6. Lussuria

      Quali attributi trovi più attraenti in personaggi maschili o femminili?

      Sono una fiera sostenitrice dei personaggi “cattivi”, quelli condannati per i più svariati motivi, derisi, con un passato difficile alle spalle ma che in realtà trasudano fascino, eleganza e intelligente molto più di voi pleb- ehm, degli altri personaggi. E no, non sto parlando di Severus Snape, lo giuro. *dita dietro alla schiena*

      Un esempio di maschio per niente male
      Allo stesso modo, apprezzo le ragazze che esibiscono fieramente la propria cultura, la usano e se vwgono mollate dal moroso non si gettano da una scogliera.

      Una donna di magistrale fascino
      7.  Invidia

      Quali libri vorresti ricevere in dono?

      Vuoi regalarmi un libro? Vuoi conquistarmi? Contattami tramite la pagina FB del blog e sarò più che contenta di mandarti la mia wishlist.

      Cari lettori, purtroppo le domande, per oggi, finiscono qui. Ma noi ci rileggiamo come sempre nel prossimo articolo, con tanti altri libri ancora da scoprire (e disagi imbarazzanti da condividere). Qui con Gaia, qui a “L’ultima pagina del libro”! Ciao!

      Pizza – Book Tag

      Finalmente un’altra settimana di scuola è finita! Yeah! Mancano solo otto mesi a giugno e due a Natale! Festeggiamo il lieto evento con un Book Tag!

      Pizza Book Tag

       

       

      • – SCHIACCIATINA: Un libro semplice, anche troppo! 

       

       

      Ti odio ma ti amo quindi sposiamoci.

      • – MARGHERITA: Un libro che va letto almeno una volta nella vita

      Ti odio ma ti amo quindi sposiamoci.


      Qua ce ne sarebbero davvero tantissimi, dai classici ai libri su tematiche delicare, ma propongo di nuovo “Io prima di te

      • – MARINARA: Un libro che non si è rivelato essere come pensavi

      Mi aspettavo una storia avventurosa e che mi avrebbe lasciata col fiato sospeso,  invece…Leggete  qui per sapere il resto.

      • – CAPRICCIOSA: Un libro che ti ha dato dei problemi 


      Apparentemente alla categoria “letture rimosse”, ricordo tuttavia un profondo sentimento di odio che mi fa desistere dal dargli una seconda possibilità.

      • MONTANARA: Un libro che può essere definito “completo”  


      Storia d’amor, racconto di un epoca, giallo, dramma e commedia: “Jane Eyre” è semplicemente tutto ciò che si può desiderare.

      • – PIZZA ALLA NUTELLA: Un libro che trasuda dolcezza


      A. A. A. cercasi un dentista! Intanto, qui la recensione.

      Harry Potter – Book Tag

      Dopo settimane senza, torno a completare un Book Tag. Ringrazio “La lettura del distratto” per avermi permesso di unarne uno proposto sul suo blog.

      Harry Potter – Book Tag

      1. Libro preferito? Harry Potter e l’Ordine della Fenice. Trovo che sia il più intrigante,  anche perché lo stile della Rowling continua a maturare e diventa sempre più gustoso.  Inoltre mi piace moltissimo l’Ordine della Fenice stesso e lo spirito che ne deriva.
      2. Citazione preferita? Ce ne sono davvero molte. Opto per la classica “Dopo tutto questo tempo?” “Sempre“.
      3. Weasley preferito? Uhmmm. Forse Arthur.
      4. Personaggio femminile preferito? Hermione, furbizia e tanti libri. È grazie a lei e Snape se la storia si è dipanata per  7 libri ed Harry non è morto dopo le prime cinquanta pagine.
      5. Cattivo preferito? Voldemort. Ha una sinuosità nei movimenti.
      6. Personaggio maschile preferito? Assolutamente Severus Snape. Incompreso non solo da Lily ma anche da buona parte dei lettori, è lui il vero eroe della saga: un essere umano imperfetto  che ha saputo rimediare ai propri errori. Inoltre ha un senso dell’umorismo molto soft e la sua vasta conoscenza in più campi lo rende decisamente affascinante.
      7. Professore preferito? Snape. Aggiungo che sarà pure stato eccessivamente severo, ma è lui che ha insegnato ad Harty l’incantesimo “Expelliarmus” e l’uso del Bezoar (con cui ha salvato Ron nel sesto libro).
      8. Preferiresti lavare i capelli di Piton o sentire Allock che parla di se stesso tutto il giorno? Sfatiamo il mito che Severus non si lava i capelli, per favore.
      9. Preferiresti duellare con Bellatrix o con una Molly incavolata? Bellatrix.
      10. Preferiresti arrivare ad Hogwarts con l’Espresso o con una macchina volante? Amo viaggiare in treno e dico “Espresso”.
      11. Preferiresti baciare Voldemort o fare un bagno alla Umbridge? WTF?
      12. Preferiresti volare su un ippogrifo o su una Firebolt? Preferirei rimanere con i piedi per terra, ma dovendo scegliere opto per la Firebolt
      13. C’è un personaggio che ti ha scatenato reazioni differenti nei film? Ginny: nei libri è caratterizzata decisamente meglio.
      14. C’è un film che hai preferito al libro? Forse il quarto.
      15. Richard Harris o Michael Gambon come Silente? Michael Gambon.
      16. A quale Casa pensavi di appartenere con una prima impressione? Grifondoro.
      17.  In quale casa sei stato poi smistato su Pottermore? Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio, se siete svegli e pronti di mente, ragione e sapienza qui trovan linguaggio che si confà a simile gente. Che modesta!
      18. Quale insegnamento sarebbe il tuo preferito? Pozioni e incantesimi.
      19. Quale incantesimo sarebbe il più utile da imparare? Accio, un motivo in più per non alzarsi dal letto.
      20. Se potessi possedere uno dei tre Doni, quale sarebbe? Mantello dell’ invisibilità. È una saggia scelta, la leggenda lo insegna, ecco. Non ho nessun fine, lo giuro sulla mia copia di “Cinquanta sfumature di grigio”.


      25 domande – Book Tag

      Comunicazione di servizio: onde evitare di intasare la mail degli iscritti, a partire dalla prossima settimana la cadenza dei Book Tag non sarà più settimanale ma verranno pubblicati in assenza di recensioni. 

      Crediti per il Book Tag di oggi: Il salotto dei libri

       

      25 domande – Book Tag


      1.Come scegli i libri da leggere?

      Di solito mi baso principalmente sulla trama, ma ogni tanto gioca un ruolo decisivo anche la copertina e ultimamente scelgo prevalentemente libri della collana Mondadori “Oscar Junior”.

      2.Dove compri i libri: in libreria o online?

      Quasi sempre in libreria, online ordino solamente i libri che mi sembrano introvabili ovunque.

      3.Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

      Ho una scorta bella capiente, ma ciò non mi impedisce di comprare nuovi libri. Mi assaliranno mente dormo sussurrandomi “Leggggimi“.

      4.Di solito quando leggi?

      Durante le vacanze leggo praticamente tutto il giorno, durante il periodo scolastico prevalentemente di sera.

      5.Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

      Se un libro m’ispira non ci bado (vedi esperienza con “Jane Eyre“), in caso contrario (come per i libri scolastici) diventa un fattore dominante.

      6.Genere preferito?

      Non c’è un genere in particolare.  Di solito mi piacciono i libri introspettivi ,  comici e confesso che non disdegno neanche quelli rosa scritti bene.

      7.Hai un autore preferito?

      Alice Basso (che sa dell’esistenza del blog *sclero*) , Margherita Oggero e Jojo Moyes.

      8.Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

      Ho due bellissimi ricordi: il primo è quando mio nonno mi comprò “Valentina va a scuola” e il secondo quanto mi regalarono “Il misterioso manoscritto di Nostratopus“. Direi che è iniziato tutto da lì.

      9.Presti libri?

      Sì e spesso mi tornano dopo mesi, ma non poso farne a meno.

      10.Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

      Dipende, adesso ne sto leggendo due contemporaneamente.

      11.I tuoi amici/famigliari leggono?

      Mio papà legge il giornale, vale? Con gli amici non siamo messi molto meglio.

      12.Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?

      Se mi coinvolge molto anche due giorni, altrimenti anche due anni.

      13.Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

      Sì, ma non ci riesco spesso 😦

      14.Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

      Il mio, che non esiste (ancora). LOL

      15.Perché ti piace leggere?
      Uhm. Perché mi piace conoscere nuove storie.

      16.Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?

      Quelli per la scuola li prendo in biblioteca, quelli che scelgo io li compro. Non mi ricordo l’ultima volta in cui un amico mi ha prestato un libro (che poi io li tengo bene, ok? Se la carta è sottile non posso farci niente)

      17.Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?

      Magari fosse solo uno.. Per dire, “Fallen“di Lauren Kate.

      18.Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?
      Con “Jane Eyre” è andata così. Mi piacciono le copertine disegnate o con il titolo che ricopre tutta la pagina, mente trovo più bruttine quelle che raffigurano coppie di persone.

      19.C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?

      La Salani, con le sue 425267282827 edizioni di “Harry Potter” e la collana “Gli istrici

      20.Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?

      Li porto ovunque.

      21.Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?

      Probabilmente “L’imprevedibike piano della scrittrice senza nome“. L’inizio di un’ossessione!

      22.Come scegli un libro da regalare?

      Mi baso sui gusti del destinatario o punto su uno dei miei libri preferiti.

      23.La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?

      Ho bisogno di una libreria più grande, ma a parte questo metto le saghe una dietro l’altra , gli stessi autori anche, e poi il resto come capita.

      24.Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?

      Se sono note essenziali sì, se di approfondimento no.

      25.Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?

      Solo le introduzioni.